• Home
  • Blog
  • Una chiave magica...apriamo la porta...entriamo in un mondo incantato

Una chiave magica...apriamo la porta...entriamo in un mondo incantato

Tra le più conosciute:

 

      Barba-blu (Perrault)

      La bella addormentata nel bosco (Perrault)

      Pelle d’asino (Perrault - Grimm)

      Le Fate (Perrault)

      Il gatto con gli stivali (Francesco Straparola - Perrault)

      La Bella e la Bestia (scritta nel 1740 da Madame Gabrielle Suzanne Barbot de Villeneuve; riproposta nel 1756 con la versione ridotta e più nota di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont).

 

Nella raccolta Storie allegre i racconti sono caratterizzati da un preciso intento pedagogico:

 

      L’omino anticipato ossia la storia di tutti quei ragazzi che vogliono parere uomini prima del tempo

      L'avvocato difensore dei ragazzi svogliati e senza amor proprio

      Quand'ero ragazzo

      Una mascherata Natale ossia i sotterfugi

 

Luigi Capuana (1839-1915) si espresse in un contesto verista, e descrisse gli aspetti “reali” del vivere. Le sue fiabe - che iniziò a scrivere quasi per caso in seguito alla richiesta di un bimbo - sono uno spiraglio luminoso aperto verso l’irrazionale, il meraviglioso e il fantastico.

 

Emma Perodi (1850-1915) si rivolse soprattutto al mondo dell’infanzia, non tanto con intento pedagogico o moralistico, quanto con la creazione di una struttura di fiaba libera e aperta su un mondo fantastico, ma anche oscuro, misterioso, popolato da diavoli ed eroi.

 

Gianni Rodari (1920-1980): indimenticabile!!! Ha raccontato il mondo attraverso gli occhi dei bambini e ha contribuito ad un rinnovamento della letteratura per l’infanzia percorsa da una vena di intelligente comicità, dando spazio ai temi della vita d’oggi e sostituendo il tradizionale fiabesco magico con personaggi e situazioni surreali.

 

Italo Calvino (1923-1985). Ci ha lasciato una raccolta di fiabe della tradizione regionale italiana: storie del passato nelle quale perdersi, ritrovarsi e riflettere. Anche i suoi romanzi Il Visconte dimezzato, Il Cavaliere inesistente e Il Barone rampante ci fanno vivere in un mondo fantastico e contemporaneamente reale.

 

Sono autori classici, una fonte veramente inesauribile che si rinnova e lascia sensazioni ed   emozioni diverse ogni volta che leggiamo le loro storie!!!

Ci sono anche tanti autori contemporanei: fiabe moderne, un linguaggio forse più vicino a noi e tra le righe affrontano tematiche del nostro tempo. Ma questa è un’altra storia e la scopriremo insieme!!

 

LAURA MUSSO

 

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP