• Home
  • Blog
  • Concentrazione: come mantenerla anche quando sembra impossibile

Concentrazione: come mantenerla anche quando sembra impossibile

 

In vista di una verifica o di un esame importante, capita a molti e molto spesso di non riuscire a mantenere la concentrazione come si vorrebbe. Sembra quasi che, più la prova che dobbiamo affrontare sia importante, meno il nostro cervello di sforzi di collaborare. Spesso, la tentazione è quella di spingerci al massimo delle nostre possiblità, imponendoci di passare ore e ore sui libri, arrivando in fondo alla sessione di studio stremati, e magari con un bel mal di testa.

Non si tratta infatti della soluzione migliore: secondo vari studi, il nostro cervello è in grado di rimanere concentrato per un lasso di tempo di circa 45 minuti. Dopodiché cominceremo a distrarci perdendoci nei nostri pensieri, incantandoci a guardare fuori dalla finestra, e crescerà sempre di più la tentazione di afferrare il nostro smartphone.

Come avrete immaginato, tutto ciò che studiamo in queste condizioni non viene immagazzinato e impresso nella memoria come dovrebbe. In pratica, rischiamo di fare uno sforzo enorme per poi non ricordare nulla o quasi! Un buon metodo alternativo è quello di venire in contro alle esigenze del nostro cervello.

Oltre a pianificare la quantità di pagine da studiare al giorno e le ore in cui dover rimanere incollati alla sedia, sarebbe il caso di fare un buon piano anche per quanto riguarda le pause. Cinque minuti di pausa ogni quaranta minuti, ad esempio, consentirebbero al vostro cervello di "ricaricarsi", per poi ripartire più riposati e attenti.

Se farne numerose può sembrare controproducente, tenete a mente che in realtà così facendo studierete al massimo delle vostre possibilità. Quante volte, ad esempio, vi è capitato di studiare, per poi non ricordare nulla il giorno dopo e dover fare da capo molte pagine? Ciò è probabilmente accaduto perchè avete studiato da stanchi, senza aver fatto le opportune pause. 

Non importa quanto o cosa abbiate da studiare, la regola rimane sempre la stessa: riposatevi!

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP