• Home
  • Blog
  • Esami orali: 10 consigli pratici per affrontarli al meglio

Esami orali: 10 consigli pratici per affrontarli al meglio

 

 

Esami orali: 10 consigli pratici per affrontarli al meglio

 

Alcuni li detestano, altri li preferiscono agli scritti: indubbiamente, gli esami orali portano con sé un inevitabile carico di tensione, dovuto al confronto diretto col professore e alla paura di fare brutta figura.

Ecco 10 consigli per migliorare le tue prestazioni durante un esame orale!

 

 

1- SALUTA SEMPRE LA COMMISSIONE/L’ESAMINATORE

 

Dice un proverbio che “il buongiorno si vede dal mattino”: anche se sei molto agitato, ricordati di salutare sempre la commissione o il professore che ti esaminerà con un formale “buongiorno”. Darai prova di buona educazione, sempre apprezzata.

 

2- L’ANSIA è UTILE ALLE PRESTAZIONI

 

L’ansia, entro certi termini, è fondamentale per ottenere una buona prestazione. È totalmente naturale (e, incredibilmente utile!) sperimentarla durante o prima di una prova, perché permette di mantenere la concentrazione e di sentirsi spronati a fare del proprio meglio. Comunque, durante l’esame scenderà a dei livelli sostenibili, per cui sarà uno sprone e non un intralcio!

 

3- SE HAI UN VUOTO DI MEMORIA, COMINCIA A PARLARE

 

Può capitare che alla prima domanda l’agitazione ci metta i bastoni tra le ruote: nessun problema! Se non ricordi la risposta diretta alla domanda, comincia a formulare un’introduzione sull’argomento; vedrai che cominciando a parlare l’ansia si attenuerà e verrà sostituita dalla concentrazione, e la memoria ti tornerà.

 

4- EVITA DI FARE SCENA MUTA

 

Se non ricordi una risposta, cerca di collegarti a qualunque cosa ti venga in mente che possa avere una connessione: il professore apprezzerà lo sforzo di inquadrare l’argomento, e probabilmente ti darà dei suggerimenti per aiutarti; in ogni caso, tu guadagnerai tempo prezioso perché la tua memoria ricordi qualche dettaglio in più, e darai l’impressione positiva di avere comunque studiato.

 

5- FAI COLLEGAMENTI

 

I collegamenti tra materie e argomenti sono sempre molto apprezzati dai professori. Se durante l’esposizione ti viene in mente una qualsiasi connessione con qualcosa che hai studiato, che hai sentito al TG o che hai letto, esprimila; con l’avvertenza di evitare collegamenti che non ricordi bene.

 

6- CITA I CONCETTI E LE ESPRESSIONI SU CUI L’INSEGNANTE HA INSISTITO

 

Un dato di fatto è che i professori adorano sentir ripetere dai propri allievi concetti su cui hanno insistito, che probabilmente ritengono fondamentali o che sono stati formulati proprio da loro. Anche usare un’espressione caratteristica (magari terminologica) di un insegnante lo farà sentire appagato e ti farà guadagnare favore ai suoi occhi.

 

 

7- EVITA DI PARLARE DI ARGOMENTI CHE NON RICORDI

 

Se esponendo la lezione ti viene in mente, ad esempio, un collegamento con un autore di cui non ricordi nulla, evita di parlarne. I professori, che non sono così cattivi come spesso vengono etichettati, potrebbero coglierla come un’imbeccata per farti una domanda su un argomento su cui ti senti sicuro: non tirarti la zappa sul piede da solo.

 

8- ESPONI IN MANIERA SICURA

 

Spesso incide di più il modo in cui si dice qualcosa rispetto allo stesso concetto espresso. Anche se non è sempre semplice farlo, esporre in maniera sicura comunicherà il messaggio che sei ben preparato; il professore potrebbe anche accontentarsi di un’esposizione molto breve per poi interromperti, ritenendo sufficiente la tua preparazione.

 

9- NON SCORAGGIARTI SE UN PROFESSORE HA MODI BRUSCHI

 

Anche se tendenzialmente i professori, in quanto esseri umani, capiscono che gli esami siano fonte di agitazione e vogliono aiutare gli studenti, potrebbe capitarti di incontrare un insegnante dai modi bruschi. Cerca di non scoraggiarti di fronte a una difficoltà del genere: sii consapevole della tua preparazione, e continua a rispondere con calma alle sue domande: anche i professori sgarbati si rendono conto di aver davanti una persona che ha studiato.

 

10- NON FARTI SPAVENTARE DALLA FAMA NEGATIVA DI UN INSEGNANTE O ESAME

 

In anni di carriera universitaria ho constatato davvero tante volte che la fama di un professore o di un esame “terribili” spesso è infondata. Anche i professori che a lezione sono più severi, durante gli esami sono comprensivi e coscienti di aver di fronte persone in stato di tensione, ma preparate, quando queste lo dimostrano. Avere difficoltà su un argomento può capitare anche ai migliori; ti sorprenderai di quanti “professori temibili” alla resa dei conti non risultino tali.

Che le voci su di loro siano diffuse da persone che non hanno studiato molto...?

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP