I Sei Formati dell’istruzione

 

1.     Tipologie di Lezione

 

·             Lezione espositiva: esposizione di contenuti da parte di un docente

 

·             Lezione terroristica: l’ insegnate crea un problema negli alunni , spingendoli quindi a impegnarsi di più per poi andare a risolverglielo qualche lezione dopo con una lezione espositiva ben assestata

 

·             Lezione interattiva: l’ insegnante crea e gestisce una discussione tra gli alunni

 

·             Lezione metodologica: spiegazione su come si dovrebbe fare una certa cosa

 

·             Lezione euristica: l’insegnante alterna brevi esposizioni teoriche a domande o a frasi da completare.

 

Fondamentalmente questi sono i tipi di lezione che noi approviamo , prevalentemente quella euristica,  inserendo alcune volte lezione metodologica, interattiva e, nell’ ordine, terroristica ed espositiva.

 

2.     Approccio tutoriale: stretta interazione tra alunno e docente, il docente accompagna lo studente passo-passo nel percorso di apprendimento

 

·             Istruzione programmata ascendente: percorso suddiviso in unità, dal semplice al complesso, accompagnate da domande e esercizi per verificare se passare all’unità successiva o ripetere la precedente

 

·             Istruzione programmata discendente: (come l’ ascendente ma partendo da cose difficili per poi saper fare bene le facili , fare la pista nera per poi annoiarsi sulla blu)

 

·             Istruzione associativa: far notare all’ alunno collegamenti logici tra ciò che sa già fare e quello che deve apprendere

 

·             Pratica guidata: insegnamento attraverso l’esempio dimostrativo, mostrando all’allievo “come si deve fare”; man mano che l’apprendimento procede, il docente può lasciare maggiore autonomia all’alunno

 

 

 

3.     Problem solving: il percorso di apprendimento parte da un problema, che stimola alla formulazione di ipotesi e a successivi tentativi di adattamento e verifica

 

·             Problem based learning: si identifica un concetto che si intende affrontare, lo si contestualizza in un tipo di problema o caso reale e si individuano degli interrogativi a cui gli allievi devono dare risposta

 

·             Discussione socratica: processo di scambio/confronto tra docente e studenti o tra studenti; in questo caso il docente non trasmette nozioni, ma supporta il ragionamento dello studente

 

 

 

4.     Simulazione: riproduzione di problemi ed eventi simili a quelli del mondo reale

 

·             Simulazione simbolica: ha valenza teorica

 

·             Simulazione esperienziale: ricorre alla drammatizzazione (es. role playing)

 

 

 

5.     Apprendimento di gruppo

 

·             Reciprocità di sostegno: gli alunni si aiutano l’un l’altro e apprendono dal fatto stesso di insegnare, in particolare a coppie

 

·             Collaborazione/cooperazione: conseguimento di un risultato comune da parte di più persone (lavori di gruppo magari a squadre creando sana competizzione)

 

 

 

6.     Espressione autonoma: attività che tendono a valorizzare la capacità espressiva o elaborativa autonoma dell’allievo

 

·             Progetti, ricerche

 

·             Brainstorming/espressione libera individuale

 

 

 

Ti interessano questi e altri consigli interessantissimi su come insegnare al meglio? li trovi qui

Tags: insegnare

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP