• Home
  • Blog
  • IL GELATO, ALIMENTO DELL’ESTATE: 7 CURIOSITÀ CHE PROPRIO NON SAPEVI

IL GELATO, ALIMENTO DELL’ESTATE: 7 CURIOSITÀ CHE PROPRIO NON SAPEVI

Fresco, dolce e irrinunciabile, il gelato è il fidato compagno delle giornate estive. Di origini antichissime, è diventato un vero e proprio must nella società odierna, ed è diffuso in tutto il mondo.

Scopriamo alcune curiosità sul gustoso dolce dell’estate.

1) ORIGINI ANTICHISSIME

Gli antenati del gelato comparvero migliaia di anni fa: nel mondo egiziano, greco e romano si usava mescolare la neve con succhi di frutta per ottenere un dolce rinfrescante. Questa usanza è descritta anche nella Bibbia, quando Isacco offre al padre Abramo latte di capra mischiato con la neve.

Nel mondo arabo a questi ingredienti si univa anche il miele, ottenendo una bevanda chiamata “sorbetto”, ossia “neve dolce”, da cui deriva la parola odierna.

2) QUALI SONO I GUSTI PIÙ AMATI?

Il primo gusto al mondo risulta essere la vaniglia, scelta dal 29% dei consumatori totali. Questo gelato risulterebbe essere uno dei più antichi, presente persino nella civiltà Azteca.

Secondo la classifica stilata dalla rivista “Focus Junior”, tra i gusti più apprezzati dagli Italiani svetta il cioccolato col 27% delle preferenze. Sul podio anche nocciola (20%), e limone (13%), seguiti poi da fragola (12%), crema (10%), stracciatella (9%) e pistacchio (8%).

Secondo altre classifiche, anche gli Americani amano il cioccolato, seguito da gusti come il “cookies and cream” (13%), la vaniglia (12%), il “cookie dough” (11%) e il “mint chocolate chip” (11%).

3) I GELATI PIÙ STRANI

Nel mondo sono stati creati numerosi gusti davvero particolari. Tra i più strani si segnalano i gelati al foie gras, alla pizza, al wasabi, al bacon. La gelateria Morgenstern's Finest Ice Cream a New York ha inventato un gelato interamente nero, anche nel cono, il cui colore è conferito dal carbone attivo.

Per i più coraggiosi esistono anche gelati alle uova di pesce, al nero di seppia e fatti da vere cicale ricoperte di cioccolato.

4) LE GELATERIE PIÙ ANTICHE

La gelateria più antica d’Italia è nata a Roma nel 1880, e presentava la curiosa denominazione di Palazzo del freddo Fassi. Produceva la grattachecca”, ovvero l’odierna granita. La prima gelateria in America, invece, aprì in Pennsylvania nel 1800, e fu chiamata “Ice cream House”.

5) GELATO CON LO STECCO E BISCOTTO GELATO

Nel 1939 il cavalier Feletti, proprietario della gelateria torinese “Pepino”, inventò il “Pinguino”, primo gelato con lo stecco, al gusto di vaniglia e ricoperto da cioccolato.

Il biscotto gelato, invece, ha origini francesi: è stato creato da Alessandro Tortoni nel 1803, presso il “Cafè Napolitaine” di Parigi, locale che secondo gli storici era frequentato addirittura da Napoleone.

6) IL PRIMO LIBRO SUI GELATI

Il primo libro sul gelato fu pubblicato nel 1775 a Napoli: si intitola “De’ sorbetti e de’ bagni freddi” e fu scritto da Filippo Baldini, medico. Si tratta di un testo scientifico che classifica i sorbetti in tre categorie: i “subacidi” ( sorbetti alla frutta), gli “aromatici” (alla cannella, al cioccolato e al caffè) e i “lattiginosi” (ovvero i nostri gelati, a base di latte).

7) UN POETA AMANTE DEI GELATI: GIACOMO LEOPARDI

Il grande poeta adorava il gelato, tanto da essere spesso schernito per le esagerate quantità che ne ingeriva. Antonio Ranieri, amico e biografo di Leopardi, racconta che il letterato aveva l’abitudine di ordinare tre gelati per volta, per poi chiedere al cameriere di servirli tutti insieme nella stessa coppa.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP