• Home
  • Blog
  • MIUR: abbandono scolastico? Causa dei docenti!

MIUR: abbandono scolastico? Causa dei docenti!

MIUR: abbandono scolastico? Causa dei docenti!

 

Con questo articolo vogliamo affrontare un problema troppo spesso sottovalutato, che però può comportare diversi rischi seri.

 

Tutto nasce dall'analisi dei dati MIUR sull'abbandono scolastico nel 2015: più del 10% degli alunni ha abbandonato la scuola tra i 18 e i 24 anni. Tra le varie cause ipotizzabili troviamo in testa "situazioni familiari difficili" dove troviamo studenti senza genitori, studenti con genitori aventi seri problemi con la legge o di droga e studenti che hanno subito abusi.

Di certo con questi casi, è difficile analizzare la "fetta" di studenti che abbandonano la scuola a causa dei docenti ed è proprio quello di cui vogliamo parlare in questo articolo.

Ma, facciamo un passo indietro e riprendiamo dai nostri studi di organizzazione aziendale la teoria SOC (spam of control) che ci aiuta a capire quante relazioni un superiore può riuscire ad avere con i sottoposti. Calcolate con la formula n(n-1)/2 vuol dire che se un docente ha in media 20 alunni per classe dovrà gestire 190 relazioni! E se ha anche solo 3 classi tutto aumenta in modo esponenziale diventano bene 1770!!! Pensate solo che la teoria di partenza sostiene che un umano può controllare BENE le relazioni fino a 6, massimo 8 persone ossia massimo 28 relazioni ( 8(8-1)/2)!!

 

Ecco che viene spontaneo chiedersi: "ma un docente con una media di 4/5 classi che deve relazionarsi giornalmente con 60/100 alunni come può riuscire a gestire tutti?"

 

Non può ed è per questo che spesso molti vengono abbandonati, non certo per volontà del docente che di sicuro avrà a cuore tutti gli alunni ma è evidente che non è umanamente in grado di gestire tutte quelle relazioni (con 100 alunni avrebbe 4950 relazioni!). Ci saranno, quindi, alunni meno seguiti di altri, trattati con più o meno superficialità e di certo molti alunni che avranno l'impressione netta di non essere ascoltati.

ALUNNI: il vostro docente è pieno non può ascoltarvi tutti!!!

Ovviamente ogni docente farà dal suo meglio; alcuni impazziranno a casa, saranno nevrotici, altri adotteranno un atteggiamento più freddo che ha il solo scopo di provare a ridurre le relazioni, altri ancora si difenderanno con l'aggressività e appena gli verrà chiesto qualcosa sbraiteranno ricordando che è una cosa già detta o che non va chiesta! Insomma ognuno si difende come può!

 

Le soluzioni possibili sono 2.

Si potrebbe ridurre il numero degli alunni per classe e fare più classi (già 15 per classe genera un numero di relazioni spaventoso), ma questo comporterebbe un notevole aumento di costi e una gestione logistica degli spazi non indifferente.

Oppure si potrebbe specializzare di più i docenti, che insegnino più di una o due materie, quindi dargli più ore per singola classe e quindi globalmente meno classi. E magari uno stipendio più alto data l'alta specializzazione. Così facendo però molti docenti non avrebbero alunni a cui insegnare e perderebbero il posto.

 

 

Insomma l'articolo vuole portare alla luce un disagio reale di studenti e docenti. Ti ritrovi? Prova a dirci la tua!

Vuoi rimanere aggiornato con il nostro blog? Iscriviti alla nostra newsletter!

Cliccando Iscriviti dichiaro di acconsentire alla Privacy Policy

Altri articoli che potrebbero interessarti


SHOP